Bee Day 2022: su Airbnb puoi dormire in compagnia di un milione di api

Punti Chiave

  • Un apicoltore e un artista specializzato in progetti di autocostruzione di un piccolo borgo della Basilicata, hanno realizzato il sogno di costruire nel suo uliveto la prima Bee House: un apiario integrato dove gli ospiti possono dormire cullati dal dolce ronzio di un milione api.
  • Tutti i proventi andranno all’Impresa Sociale Wonder Grottole per sostenere progetti di conservazione delle api e promozione dell'api turismo sul territorio.

Punti Chiave

  • Un apicoltore e un artista specializzato in progetti di autocostruzione di un piccolo borgo della Basilicata, hanno realizzato il sogno di costruire nel suo uliveto la prima Bee House: un apiario integrato dove gli ospiti possono dormire cullati dal dolce ronzio di un milione api.
  • Tutti i proventi andranno all’Impresa Sociale Wonder Grottole per sostenere progetti di conservazione delle api e promozione dell'api turismo sul territorio.

Per celebrare la Giornata Mondiale delle Api (20 maggio 2022) nel borgo di Grottole, in Basilicata, è stato inaugurato la ’Bee House’: un incredibile apiario integrato al mondo prenotabile su AIrbnb in cui gli ospiti possono convivere (in sicurezza) con oltre un milione di api e sostenere progetti per la loro conservazione.

Questa mini-casa in legno, posizionata all’interno di un uliveto, fa parte della nuova categoria “WOW!” di Airbnb, lanciata la scorsa settimana insieme ad altre 56 nuove categorie, per ricercare gli alloggi non in base alla località ma in base alle loro caratteristiche, incoraggiando le persone a scoprire luoghi unici.

“Questo è il primo posto al mondo dove si può dormire circondati dal ronzio generato dall’attività delle api. Qui si fa esperienza diretta dell’ api-terapia nel modo più autentico e naturale possibile”.

Rocco Filomeno, apicoltore e host di Airbnb

Lo spazio

La Bee House è stata progettata dall’artista specializzato in progetti di autocostruzione metrocubo, alias Davide Tagliabue, che si è occupato anche della sua costruzione a quattro mani con la collaboratrice Mariella Gentile e il sostegno dell’impresa sociale Wonder Grottole e gli abitanti del borgo. Per realizzarla sono stati necessari 3,5 mc di legno di abete, 3.000 viti, 25 persone e 20 giorni di lavoro per costruire uno spazio unico costato poco più di 15,000 Euro e finanziato grazie ad un crowdfunding.

La micro architettura è circondata da 9 arnie, ognuna abitata da una famiglia di api, collegate alla stanza tramite delle piccole grate che consentiranno agli ospiti di ascoltarne i suoni e apprezzare l’aroma unico prodotto dal miele e dalla resina.

Il soggiorno

Gli ospiti saranno accolti dall’apicoltore Rocco, che racconterà loro tutti i segreti dell’incredibile mondo delle api e fornirà le prime importanti indicazioni per muoversi nello spazio in tutta sicurezza e godersi appieno il soggiorno. Sdraiati all’interno della struttura, i viaggiatori potranno rilassarsi grazie all’api-sound, il leggero ronzio dal grande potere calmante (grazie alla frequenza di 440HZ) e osservare  l’incessante lavoro delle api impegnate nella costruzione di un favo naturale, attraverso una struttura trasparente appositamente collocata sul soffitto. Al risveglio, Rocco offrirà infine una colazione a base di ricotta fresca, fragole, biscotti fatti in casa e, ovviamente, miele locale.