10 progetti di Airbnb in Italia per un turismo più sostenibile

Il turismo cresce in tutto il mondo e il tema di come renderlo sostenibile interroga aziende private, decisori pubblici e comunità. Ad Airbnb abbiamo sviluppato, negli ultimi tre anni, diversi progetti che cercano di indagare cosa significhi oggi valorizzare un territorio, provare a costruire un turismo più responsabile, allargare a più persone i benefici di questa crescita e trovare nuove strade per gestire criticità e opportunità che, da questa, provengono.

Davide e Giorgio, due host della vivace comunità Airbnb di Palermo

Ecco 10 iniziative, in ordine sparso, che negli ultimi anni hanno avuto come protagonista la comunità italiana di Airbnb, con la sua rete di host e viaggiatori. 

A scrivere il prossimo capitolo sarà 100case100idee.

  • #2 – L’imposta di soggiorno digitale. Semplificare la burocrazia e assicurare trasparenza: Milano, Como, Bergamo, Torino, Genova, Bologna, Firenze, Napoli, Lecce, Catania, Palermo sono alcune fra le città che hanno firmato un accordo con Airbnb per la riscossione e il versamento dell’imposta di soggiorno direttamente dalla piattaforma, senza passaggi intermedi. L’operazione ha finora portato ai Comuni italiani 15 milioni di euro nel solo 2018. Clicca qui per un video sul tema dell’ospitalità responsabile.
  • #3 – Il sostegno ai piccoli borghi. Il cuore dell’Italia è nei paesini dei quali è costellata, con viuzze strette e ventose attraverso le quali viaggiano dialetti, monumenti che nascondono meravigliose opere d’arte, paesaggi e comunità. Airbnb ha creato il progetto Borghi Italiani con ANCI per comunicare la ricchezza culturale di una quarantina di borghi italiani ai viaggiatori di tutto il mondo. In quattro di loro (in Molise, Sicilia, Lombardia e Lazio), sono stati restaurati degli spazi pubblici inutilizzati, trasformati in “case d’artista”, disponibili su Airbnb: tutti i ricavati derivanti dall’ospitalità che offrono restano alla comunità locale per progetti culturali e sociali.
  • #4 – A Palermo turismo motore di co-progettazione. Una delle capitali del Sud Italia vedrà spazi riqualificati, per esempio nei quartieri storici di Danisinni e Ballarò, grazie a un piano innovativo del Comune in collaborazione con Airbnb e le associazioni locali. Una parte di quanto ricavato dall’imposta di soggiorno raccolta tramite il nostro portale viene devoluta a progetti a impatto sociale scelti o proposti dai cittadini, a vantaggio di residenti e viaggiatori.
A Palermo i progetti immaginati dai cittadini per valorizzare i propri quartieri saranno realizzati grazie alla community Airbnb e alle risorse dell’imposta di soggiorno, raccolte dalla piattaforma per conto del Comune.
  • #5 – Sostegno alle attività di vicinato nelle grandi città. Le community di host Airbnb si dedicano regolarmente a promuovere le attività della propria zona, come negozi di vicinato, piccole o medie attività e laboratori. A Firenze e a Roma diverse zone sono state valorizzate e raccontate attraverso delle guide di quartiere costruite dagli host che le abitano, assieme a partner locali come la Camera di Commercio e altri istituzioni. Puoi scaricarle qui e qui. Così non solo è impossibile perdersi, ma si apprezzano anche luoghi e attività inediti.
Una delle guide curate dagli host, dedicata all’area dell’Oltrarno, a Firenze
  • #6 – Rilanciare un borgo del Sud Italia. 280.000 candidature, 5 volontari, 3 mesi, un centro storico con 300 abitanti e 600 case, un borgo che rischia lo spopolamento: Grottole, a pochi chilometri da Matera, è stato protagonista di un’iniziativa di riqualificazione unica. In collaborazione con Fondazione Matera 2019 e Wonder Grottole, il progetto Italian Sabbatical ha dato ad alcuni fortunati viaggiatori la possibilità di trasferirsi in Basilicata per un periodo sabbatico, di volontariato e sostegno alla comunità. Scarica la mappa del borgo e guarda il video.
  • #7 – Educare chi viaggia. Venezia è una città incredibile, ma per poter continuare a godere dei suoi scorci è necessario che chi la visita la rispetti e, anche solo se in visita, diventi un abitante temporaneo responsabile. Come? Ascoltando i consigli di Lionardo e Mr. Venezia, due personaggi nati dalla penna di Airbnb per diffondere il messaggio della campagna #EnjoyRespectVenezia promossa dal Comune.
  • #8 – Creazione di nuove rotte. Airbnb ha inserito la Calabria tra le 19 mete “di tendenza” del 2019. La “punta” dello Stivale è una delle Regioni meno visitate d’Italia, inspiegabilmente: è infatti ricca di tutte quelle caratteristiche che i visitatori cercano in una meta interessante. Si possono scalare sentieri facili o complessi per godere dei paesaggi della Sila, visitare parchi nazionali come quello Del Pollino, borghi medievali come Gerace, ed esplorare la costa dal mare limpidissimo, anche facendo windsurf. Airbnb si è impegnata per promuovere il Sud Italia: nel recente Airbnb Magazine dedicato all’Italia uno speciale era proprio tutto sulla Calabria.
  • #9 – I sei petali. Airbnb sostiene l’associazione I sei petali, una cooperativa sociale che svolge attività finalizzate all’inserimento lavorativo di donne che escono da percorsi di maltrattamento e/o violenza di genere e hanno necessità di ricollocarsi nel mondo del lavoro. In particolare, Airbnb sostiene alcune iniziative formative per imprenditrici del turismo esperienziale, finanziando anche l’acquisto dei primi materiali necessario per l’avvio delle attività.
  • #10 – Milano Cortina 2026. Le strade di Milano e Cortina si incontreranno presto per dare il benvenuto alle Olimpiadi invernali, che nel 2026 saranno davvero speciali perché caratterizzate da un’ospitalità diffusa. Grazie all’accordo tra Airbnb e il Comune di Milano e alla mobilitazione della community locale di host, infatti, verrà individuato un numero minimo di alloggi sul territorio che potranno essere resi disponibili e garantiti agli atleti e alle loro famiglie durante il periodo richiesto. 

Questi e altri progetti, proposte e idee sul tema saranno al centro di 100case100idee, il primo evento diffuso sull’ospitalità in casa che il 16 novembre radunerà gli host d’Italia in cento città italiane, assieme a cittadini, vicini di casa e amministratori pubblici. Porta il tuo punto di vista!

Se ti interessano queste iniziative, segui Airbnb Citizen su Facebook.

Ricevi aggiornamenti e annunci dalla Newsroom di Airbnb nella tua posta.

Riceverai delle email da Airbnb Newsroom e accetti che i tuoi dati personali vengano elaborati ai sensi dell'Informativa sulla privacy di Airbnb. Puoi annullare l'iscrizione a queste email in qualsiasi momento cliccando sul link che trovi in ciascuna di esse.

Per modificare la lingua o la regione della newsletter, utilizza il selettore della lingua prima di inviare questo modulo.

Ti ringraziamo per l'iscrizione!

Si è verificato un errore durante la conferma della tua iscrizione. Ti preghiamo di riprovare.