Essere host a Roma: le storie di Marco e Antonella

Punti Chiave

  • Con l'aumento dell'inflazione e del costo della vita, l'home sharing è diventato una risorsa per i romani e le seconde case restano fondamentali per l’economia di molte famiglie. Leggi i dati e le storie dei nostri host.
  • Affitti brevi, la proposta di Airbnb: sì a regole nazionali e tutele per i centri storici.

Punti Chiave

  • Con l'aumento dell'inflazione e del costo della vita, l'home sharing è diventato una risorsa per i romani e le seconde case restano fondamentali per l’economia di molte famiglie. Leggi i dati e le storie dei nostri host.
  • Affitti brevi, la proposta di Airbnb: sì a regole nazionali e tutele per i centri storici.

Con l’aumento dell’inflazione e del costo della vita, l’home sharing è diventato una risorsa per i romani e le seconde case restano fondamentali per l’economia di molte famiglie. La stragrande maggioranza degli host a Roma affitta una sola casa su Airbnb per sostenere il proprio budget familiare.

Inoltre 1 host su 2 riconosce che ospitare è oggi la propria principale fonte di reddito. Ciò dimostra che la comunità degli host a Roma è composta prevalentemente da host occasionali e quanto sia importante ospitare per la salute del loro bilancio familiare.

Un dato in linea con quanto emerso a livello nazionale, dove il 31% degli host afferma che una delle ragioni per cui ospitano è quella di avere un guadagno che li aiuti a sostenere i costi in crescita.

Leggi la nuova proposta sugli affitti brevi di Airbnb: sì a regole nazionali e tutele per i centri storici.

Le storie degli host romani

Marco

Marco è impegnato nell’Associazione Sotterranei di Roma, nata con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio storico-archeologico sotterraneo. Un’attività, non professionale, iniziata per caso. Uscire zaino in spalla e  immergersi in un paesaggio di 2000 anni fa, gli consente di restituire a Roma quell’amore che la città gli ha sempre trasmesso.

Antonella

Antonella ha casa nel Rione Monti. Soggiornare a Monti è un’esperienza unica: già soltanto affacciandosi dal balconcino o dalle finestre si respira un’aria di familiarità e ci si sente a casa. La scelta di cominciare ad ospitare viene a seguito di un licenziamento, e l’idea di utilizzare l’immobile come risorsa.

Guarda altre storie di host a Firenze e Venezia.